Sugli animali

Black Lark Melanocorypha yeltoniensis nel bacino dello Zaysan Testo di un articolo scientifico nella specialità - Scienze biologiche

Pin
Send
Share
Send


Nome latino:Melanocorypha yeltoniensis
Ordina:passeraceo
famiglia:Zhavoronkova

Aspetto e comportamento. Notevolmente più grande di un'allodola campestre, di fisico denso, con un enorme becco conico. Trascorre molto tempo a terra, spesso sedendosi su piccoli alberi e cespugli. Il volo è gratuito e potente. Lunghezza del corpo 18-21 cm, apertura alare 37–43 cm, massa dei maschi 56–76 ge femmine 51–68 g.

descrizione. I maschi e le femmine si differenziano nettamente per colore, inoltre il maschio è circa il 10% più grande della femmina. I maschi nell'abito da accoppiamento sono quasi completamente neri opachi, solo sulle piume di copertura della schiena e della testa mantengono parzialmente i bordi bianchi non indossati. La femmina è bruno-grigiastra in alto, con frange di piume grigio-bruno-pallide in basso, bianco sporco in basso, con striature marrone scuro sul petto e sui fianchi, i sottobiti sono neri. Le piume e le piume di coda di maschi e femmine sono nere o nerastre. C'è una piccola tacca sulla coda. Il becco è paglierino chiaro, nei maschi è bluastro, di forma conica. Le gambe sono di colore grigio scuro o nerastro. I maschi con piume autunnali fresche sono neri con bordi biancastri o spessi di piume che mascherano il colore nero su testa, schiena, fianchi e nuhvost. Nelle femmine con piume fresche, l'intensità del colore varia dal marrone grigiastro al molto chiaro. Negli uccelli di entrambi i sessi, le leggere frange di piume si consumano gradualmente e, a primavera, le femmine si scuriscono e i maschi diventano completamente neri.

I giovani uccelli nella piuma nidificante sono simili alle femmine, ma i loro bordi di piume luminosi sono più ampi. Grazie al piumaggio nero, i maschi sono ben distinti dalle altre specie di allodole; differiscono dagli storni di dimensioni simili per un fisico più denso, un denso conico bluastro chiaro e non un becco giallo. Le femmine assomigliano alle allodole della steppa, tuttavia, sono ben distinte da loro per le gambe grigio scuro e l'assenza di un bordo bianco lungo il bordo interno dell'ala, che si vede negli uccelli in volo. Le coperture dell'ala inferiore sono nere come il carbone, più scure delle piume delle ali.

Una voce. La canzone è tipica, simile alle canzoni del campo e allodole della steppa, è un flusso quasi continuo di bellissimi fischi, trilli e mormori. Si differenzia dalla canzone dell'allodola per un gran numero di mormori diversi e alti trilli, che assomigliano leggermente al canto borbottante di giovani storni. Nell'aria canta, volando in basso sopra il suolo, durante un volo in corso, il lento sbattere delle ali si alterna a brevi momenti di pianificazione, a differenza di altre specie, il caratteristico battito ritmico è accompagnato dallo scoppio delle ali sopra la schiena. Molto spesso canta, seduta su uno squat basso, ad esempio sulla cima di un cespuglio, una pietra o una colonna, spesso assume specifiche posizioni correnti, alzando la coda, rivelando e abbassando leggermente le ali. Le chiamate sono per lo più tweet a doppia sillaba e monosillabici elevati, leggermente simili alle chiamate della motacilla bianca: "tsirip», «tsivli», «psiis», «PSIT", Inoltre, utilizza spesso una chiamata, molto simile a quella di un'allodola dalle ali bianche e simile a un miagolio nasale corto.

Distribuzione, stato. La gamma coincide quasi con la gamma dell'allodola dalle ali bianche. Razze nella zona della steppa della Russia e del Kazakistan ad ovest del Volga e ad est di Altai. Negli ultimi decenni, la gamma di allevamento è diminuita e il numero è diminuito a causa dello sviluppo delle steppe e della creazione di cinture di protezione forestale. In Russia, oggi una specie rara, in Kazakistan è abbastanza comune. Inverni nell'ex campo di nidificazione, scegliendo aree con scarsa copertura nevosa. Abbastanza spesso durante la stagione invernale, i greggi si trovano a nord della gamma riproduttiva.

stile di vita. Abita in steppe di cereali e assenzio, aderisce ad aree con un raro e basso prato, scegliendo luoghi per nidificare lungo le strade della steppa o sulle rive dei corpi idrici. Razze in coppie separate. Un nido tipico per le allodole è una ciotola aperta in un buco a terra, spesso sotto la copertura di una giacca d'erba, un vassoio è fatto di gambi di assenzio, un rivestimento di erbe sottili. Nella frizione ci sono 3–7 uova bianche, verdastre o bluastre sporche con abbondanti macchie di oliva, marrone o arrugginite, che di solito si addensano all'estremità smussata dell'uovo. La femmina incuba la muratura, entrambi i genitori danno da mangiare ai pulcini. Pulcino in ocra sabbiosa verso il basso, bocca arancione, con tre punti neri sulla lingua. Forse alleva due volte a stagione.

Il cibo è mescolato, con una predominanza di alimenti per animali: nel periodo primavera-estate si nutrono principalmente di invertebrati, in autunno e in inverno - semi di erba. Volano regolarmente in un luogo di abbeveraggio. Nei periodi di non nidificazione migrano in grandi stormi, maschi e femmine sono spesso separatamente.

Black Lark (Melanocorypha yeltoniensis)

Stile di vita.

Abita assenzio secco, steppe di salvataggio in erba di piume e saline. Uccello errante comune. Nel tempo di nidificazione viene tenuto in coppia, il resto - in gruppi, con maschi e femmine formano stormi separati. Si nutre a terra. Canta, seduto per terra o decollando in aria. Una canzone è un insieme di trilli e imitazioni delle voci di altri uccelli. Il nido è posto in un buco nel terreno. Frizione di 4-5 uova ocra pallide con macchioline marroni in aprile - giugno.

A differenza di altre allodole, il maschio ha una colorazione nera. Le femmine e i giovani si differenziano dall'allodola della steppa per l'assenza di macchie nere ai lati del collo.

Pin
Send
Share
Send